Pasquali (Leonardo): “Space Economy è Pil che viene dallo Spazio” VIDEO

ROMA  – La Space Economy? E’ la logica per cui lo Spazio diventa un “attivatore di economia”. Si tratta di portare al cittadino dei servizi e delle applicazioni realizzati grazie alle infrastrutture spaziali, un settore in cui l’Italia può farsi valere grazie alla ricchezza di competenze, di tecnologie e capacità di cui dispone. Lo spiega alla DIRE Luigi Pasquali,  amministratore delegato di Telespazio e Direttore del Settore Spazio di Leonardo.

 

“Le prospettive sono importanti. Space economy significa portare lo Spazio verso l’impiego e l’applicazione, trovando un riscontro diretto verso i cittadini. Bisogna superare quello che è stato fondamentale nello sviluppo dell’industria spaziale nazionale- che è molto ricca-, cioè la pura tecnologia, e arrivare pesantemente nello sviluppo di applicazioni e di servizi. Space Economy è la logica dello Spazio come attivatore dell’economia. Un Pil che viene dallo Spazio“.

L’industria nazionale è “molto strutturata- ha spiegato ancora Pasquali-. Nel gruppo Leonardo abbiamo sia la componente di realizzazione di satelliti e delle tecnologie di bordo, così come quella dei segmenti di Terra. E recentemente siamo il riferimento industriale di una società quotata in borsa, Avio. Abbiamo una ricchezza di competenze, di tecnologie e capacità che davanti a questo momento  particolare in cui scendiamo verso il downstream e si sviluppano servizi e applicazioni” sono fondamentali. Questo è “un grande passaggio in cui apprezziamo l’impegno del Governo”.

DATI SPAZIALI UTILI PER IL CITTADINO: L’ESEMPIO DELL’AGRICOLTURA INTELLIGENTE

Uno degli impieghi fondamentali delle infrastrutture spaziali è “quello della cosiddetta osservazione della Terra. Queste sono cose molto vicine alla vita quotidiana perché operano in settori primari, come la gestione della sicurezza, la gestione delle emergenze, ma anche in cose che vanno molto più vicino al cittadino, che sono la gestione delle coste, del territorio, dell’agricoltura. L’agricoltura intelligente è un passaggio nuovo che significa portare nell’agricoltura capacità e strumenti che vengono dall’osservazione spaziale. Massimo rispetto dell’ambiente e massimo rispetto della qualità. Queste sono applicazioni che stanno crescendo  e che siamo già nelle condizioni di portare ai cittadini e sempre più lo saremo con le tecnologie che con la Space Economy andremo a sviluppare”.

 

 

CALENDARIO