Sardegna, polo aerospaziale da 28 milioni di euro nel Sarrabus

CAGLIARI – Un investimento di 28 milioni di euro per un’infrastruttura tecnologica unica in Italia e in Europa, che garantirà l’assunzione di 35 lavoratori specializzati, tra chimici, informatici e ingegneri. La Sardegna punta sull’aerospazio e si prepara ad accogliere nel Sarrabus, subregione sud-orientale dell’isola, un insediamento tecnologico integrato, polo di ricerca e sperimentazione per la produzione dei velivoli di lancio della famiglia “Vega”, il lanciatore spaziale europeo.

L’infrastruttura, per la quale nelle prossime settimane verrà scelto il luogo esatto, che andrà a regime nel 2020, sarà realizzata da Avio, azienda leader nel settore, in partnership con Asi (Agenzia spaziale italiana), Dass (Distretto aerospaziale della Sardegna), Regione e Comune di Villaputzu, in provincia di Cagliari.

“È una scommessa che stiamo vincendo, un investimento concreto e reale, e sono certo che a questo ne seguiranno altri- sottolinea il vicepresidente della Regione Raffele Paci, durante la presentazione del progetto questa mattina a Villaputzu, in provincia di Cagliari- Anche così diamo risposte ai problemi legati allo sviluppo e allo spopolamento delle aree interne: con investimenti nella tecnologia e nelle competenze, non ci sono strade alternative, e nessuno parla più di assistenza”.

Nell’infrastruttura, spiegata oggi nel dettaglio dal responsabile unità lanciatori di Asi, Alessandro Gabrielli, insieme alla ricerca e test di prodotti spaziali, saranno prodotti scudi termici interni ed esterni in un’evoluzione della fibra di carbonio (lo stesso tipo di materiale utilizzato per i freni delle auto di Formula 1) per la famiglia dei lanciatori Vega, lanciati in Guiana francese per portare nello spazio satelliti a uso civile, indispensabili per esempio nel controllo delle variazioni climatiche.

“Il progetto lancia la Sardegna nel panorama mondiale della ricerca sull’aerospazio- sottolinea Giacomo Cao, presidente del Dass- Mi auguro possa costituire un volano di sviluppo per il comparto aerospaziale in Sardegna con ampie ricadute occupazionali”.

 

CALENDARIO