Un accordo porta la sicurezza informatica a Grottaglie

Un accordo per avviare attività di ricerca e sperimentazione sulla cyber security nella mobilità tra spazio, terra e mare che saranno sviluppate presso l’aeroporto di Grottaglie è stato sottoscritto durante il Global Space economic workshop di Ostuni, organizzato dal distretto tecnologico aerospaziale pugliese Dta, presieduto da Giuseppe Acierno. L’accordo è stato sottoscritto da Acierno per il Dta, per l’Agenzia spaziale italiana dal presidente Roberto Battiston, da Eric Morel de Westgaver, direttore industria, appalti e servizi legali dell’Agenzia spaziale europea e a distanza dall’ufficio federale belga per la politica scientifica, rappresentato da Frank Monteny.

“Siamo molto soddisfatti per aver riunito in Puglia rappresentanti di istituzioni e imprese della mobilità provenienti da 10 Paesi europei, ma anche dalla Nigeria, dagli Usa e dal Canada, che hanno dibattuto sui futuri scenari della sicurezza e hanno dato il via a nuova collaborazioni. In questo contesto abbiamo sottoscritto un accordo per l’avvio di attività di sperimentazione con Asi, Esa e Belspo che in partnership con il Dta si svolgeranno presso l’aeroporto di Grottaglie che diventa sempre più una infrastruttura cruciale per lo sviluppo delle soluzioni aeronautiche e aerospaziali nel contesto europeo”.

L’accordo si collega ad un’altra attività sviluppata da Dta, da Enav, Aeroporti di Puglia, Leonardo, Telespazio e Planetek attraverso il progetto Cruise che permetterà di creare un sistema per l’erogazione di servizi specialistici in grado incrementare la resilienza degli aeromobili a pilotaggio remoto, Uav, e dei sistemi, Uas, rispetto agli attacchi informatici adottando come area di test lo spazioporto di Grottaglie.

CALENDARIO