La Regione Lazio alla fiera in Inghilterra sulla Space Economy

ROMA – La Regione Lazio continua a investire nel settore dell’Aerospazio e della Sicurezza come dimostra la presenza, il 17 luglio, dell’aerospazio laziale a Farnborough, in Inghilterra, dove era in corso il Salone internazionale dell’industria aeronautica e spaziale.

Una fiera che ha messo insieme diciotto realtà imprenditoriali e della ricerca, in rappresentanza di un comparto che vale 5 miliardi di fatturato, con 23.500 occupati e 3.000 ricercatori.
N
ello stand della Regione Lazio si è svolto l’incontro su ‘Space economy, Big data e Digital transformation: bring the Space closer to the needs of the earth. The Lazio Experiences’, un appuntamento con i principali attori del settore per parlare del futuro dell’economia dello Spazio. “Non dobbiamo dimenticare che il Lazio in questo settore ha una vera e propria filiera completa, rappresentata da Università, grandi imprese, realtà piccole e medie, startup e spin-off. E realtà istituzionali come l’Asi o l’Esa pronte a collaborare per rafforzare il settore – ha sottolineato Gian Paolo Manzella, assessore regionale allo Sviluppo Economico- Come Regione puntiamo a sostenere questa filiera e a renderla più forte. Dobbiamo avere l’ambizione di sviluppare nei nostri giovani i valori di impresa, a partire dalle scuole, aiutare le piccole imprese a crescere e sostenere le grandi, in uno scenario competitivo sempre più difficile. Ci sarà tutto il nostro impegno per questo obiettivo. Questo è un settore strategico: per il nostro oggi e per il nostro domani”.

La giornata ha visto la visita della ministra della Difesa Elisabetta Trenta in delegazione con il presidente dell’Aiad Giudo Crosetto nello stand dell’Asi. Molta attenzione è stata riservata dal rappresentante di governo, accompagnato dal presidente Battiston e dal Direttore Generale dell’Asi Anna Sirica, alla costellazione Cosmo-SkyMed, al vettore europeo Vega e alla sua tecnologia italiana che ha premesso all’Europa di avere un accesso allo spazio affidabile, dinamico ed economico. Una perfetta coincidenza ha permesso, inoltre, l’incontro e la conoscenza della ministra con il neo amministratore delegato della Nasa, Jim Bridenstine, presente per una bilaterale con l’Asi. Dal Lazio al Piemonte, per un appuntamento nel pomeriggio dedicato alla tecnologia, alla innovazione e sfide del futuro. Al dibattito coordinato dall’assessore della Regione Piemonte, Giuseppina De Sanctis, erano presenti Roberto Battiston, Donato Amoroso, amministratore delegato Thales Alenia Space; Marco Silvano di Avio Aero, Cristiano Monturchio di Leonardo e Stephen Sheehy di Lockheed Martin.

CALENDARIO